16 settembre 2020

UN LUOGO, UN LIBRO: NEW YORK

Ma poi, non appena attaccano le prime note della Rapsodia in blue di Gershwin e le immagini di Manhattan affollano lo schermo, mi dimentico completamente dell'accaduto. Fisso il televisore, affascinata, provando un formicolio di eccitazione. È lì che stiamo per andare! Fra tre giorni saremo a New York! Non sto più nella pelle!

 

Sophie Kinsella, (2001), I love shopping a New York, Mondadori, Milano, p.127

Dall'alto: uno scatto del fotografo newyorkese Israel Castillo; cercando la giusta direzione con Blonde with passion; uno bellissimo scorcio del ponte di Brooklyn di World of Wanderlust. 

Nessun commento: