29 giugno 2016

Museo Carlo Bilotti / Museum 02

Aranciera di Villa Borghese, ROMA


La Capitale sa sempre come stupirti. Ed è così che un pomeriggio di svago (per dirla tutta di ozio) al parco di Villa Borghese, inaspettatamente si è trasformato in una scoperta all’insegna dell’arte. All’interno di quello che un tempo ospitava l’Aranciera, negli anni passata nell’oblio ed inutilizzata, ora si trova uno spazio espositivo, che racchiude le donazioni delle opere d’arte al Comune di Roma da parte del collezionista di fama internazionale, nonchè imprenditore nel campo della cosmesi,Carlo Bilotti. Dipinti e sculture di Giorgio de Chirico, opere di Andy Warhol e Giacomo Manzù tra le ventidue donazioni esposte, pronte ad incantare un pubblico che sa godere dell’arte e di angoli non sempre sulle rotte turistiche della città. 

Un luogo che oltre all’esposizione permanente affianca mostre temporanee, per continuare a ripercorrere le varie interpretazioni e tematiche dell’arte contemporanea. Il Museo voluto fortemente da Carlo Bilotti è un bell’esempio, nel panorama museale italiano, di collaborazione tra pubblico e privato, ad ingresso gratuito che ricorda per la sua organizzazione le istituzioni d’arte presenti all’estero. Da amante dei musei e dell’arte la visita di questo storico edificio e delle straordinarie opere contenute, è stata  estremamente positiva quanto inaspettata e a cui seguiranno sicuramente molte altre visite. 

Madre e figlia: Tina e Lisa Bilotti di Andy Warhol
Confine di Angelo Bucarelli, tra le mostre contemporanee ospitate
così come Pane al mondo di Chiara Dynys
e L'uomo e la città di Roberta Coni


_____________
Testo e foto:B.Bovio
Posta un commento