5 ottobre 2020

WONDERLUST ASIA #1

La voglia di partire per mete lontane, complice un fine settimana di vento e di pioggia, è letteralmente esplosa questo lunedì. Il sole che coccola il corpo e il mare cristallino, riportano all'idea delle vacanze. Pensare che sono ancora dietro l'angolo ma con le limitazioni imposte dall'emergenza sanitaria mondiale non ci si può permettere quella spensieratezza di saltare sul primo volo della giornata. Il rumore della porta di casa che si chiudeva dietro di me, il giorno della partenza, mi eccitava al pensiero di una nuova avventura che stava iniziando. Fortunatamente l'immaginazione non ci abbandona neppure in questo periodo e così vi lascio sognare con me: splendidi paesaggi, natura rigogliosa e mare limpido. Benvenuti in Vietnam nel resort Anantara Quy Nhon Villas!
Foto: @anantaraquynhon

16 settembre 2020

UN LUOGO, UN LIBRO: NEW YORK

Ma poi, non appena attaccano le prime note della Rapsodia in blue di Gershwin e le immagini di Manhattan affollano lo schermo, mi dimentico completamente dell'accaduto. Fisso il televisore, affascinata, provando un formicolio di eccitazione. È lì che stiamo per andare! Fra tre giorni saremo a New York! Non sto più nella pelle!

 

Sophie Kinsella, (2001), I love shopping a New York, Mondadori, Milano, p.127

Dall'alto: uno scatto del fotografo newyorkese Israel Castillo; cercando la giusta direzione con Blonde with passion; uno bellissimo scorcio del ponte di Brooklyn di World of Wanderlust. 

2 settembre 2020

ROMA: DOVE MANGIARE UN BUON GELATO

Mi piacciono i gelati artigianali e se sono serviti con un sorriso, mi fanno ritornare spesso nella stessa gelateria. Ecco quelle che, con il tempo, a Roma mi hanno saputo conquistare e dove è facile incontrarmi nei pomeriggi assolati o nelle sere d'estate.

🍦🍦 a pochi passi dalla basilica di San Pietro Spoon sa sempre come stupirmi con le sue gustose creazioni. Quelle alla frutta sono le mie preferite!

🍦🍦 non lontano da piazza Navona c'è Frigidarium, lo adoro per i suoi deliziosi cremolati. Spesso abbino al gusto mandorla quello al pistacchio.

🍦🍦 vicino piazza di Montecitorio si trova Giolitti,  dove mi piace poter gustare gelati e pasticcini circondata da eleganti arredi in stile liberty.

🍦🍦 le tre gelaterie di Gunther si trovano tutte nel centro  di Roma, qui gli ingredienti sono di stagione si uniscono all'abilità altoatesina. Una vera scoperta il gusto al pino mugo! 

A breve la mia amica Anna sarà nella Capitale per alcuni giorni, ed essendo molto golosa mi ha chiesto di stilare una personalissima lista di gradimento sui gelati da passeggio romani. Eccola accontentata!

2 luglio 2020

GLI INDISPENSABILI IN VIAGGIO

This Bag is not Yours  Leather Luggage Tag For Him image 0
Il giorno della partenza per le vacanze è sempre un momento tanto atteso e desiderato, quanto invece noioso e tormentato quello dedicato a preparare, ma anche a disfare, i bagagli. Nonostante anni di partenze e di arrivi il mood è sempre lo stesso, fortunatamente però nel tempo ho raggiunto un piccolo traguardo: sono riuscita a ridurre il tempo e lo stress che mi occorrono per preparare la valigia. Prima il tempo trascorso ad esaminare abiti e abbinamenti di colori si protraeva per un'intera lunga giornata, ora il tutto si è ridotto a solo un pomeriggio. Evviva! Meno stress pre-partenza e valigia pronta in minor tempo, con la consapevolezza che il bagaglio perfetto non esiste ed è lontano da quello che abbiamo preparato. La costante è solo una, ovvero il giorno dedicato ad accumulare tutto ciò che porterò in viaggio é sempre quello prima della partenza. Meteo e idee possono cambiare fino all'ultimo, se però ci sono oggetti o abiti  di cui non posso fare davvero a meno (soprattutto quando sono fuori casa per lavoro) per non rischiare di dimenticarli, li metto tutti vicini in un angolo della camera man mano che mi vengono in mente nei giorni che precedono la partenza. 
      
Il più delle volte, così facendo, arrivo al fatidico momento dedicato allo svuotamento dell'armadio al riempimento della valigia dovendo pensare solo più allo stretto necessario perché la maggior parte degli abiti è stata già ammucchiata nei giorni precedenti. Ogni partenza ha un suo fascino accompagnato sempre da un pizzico di emozione, l'inizio di ogni nuovo tour (ndr sono un'accompagnatrice turistica) mi fa venire le farfalle nello stomaco per intenderci. Ad ogni partenza ci sono oggetti senza cui non partirei mai, perché li ritengo dei veri e propri indispensabili in viaggio. Talvolta non si dà la dovuta importanza ma avere con sè oggetti come le etichette per i bagagli e i sacchetti per gli abiti ci aiutano a godere al meglio delle nostre giornate di vacanza. 

Le etichette per i bagagli
Le etichette identificative per i bagagli e gli zaini sono davvero molto utili quando si viaggia. Consentono, infatti, di identificare facilmente i bagagli sia in caso questi non arrivino a destinazione con il volo con cui si è viaggiato ma anche di riconoscere immediatamente valigie molto simili tra loro. Molto spesso mi capita di viaggiare con persone che hanno il bagaglio simile al mio, stesso modello e colore! Trovo utili le etichette per i bagagli quando si frequentano inoltre le aree comuni come può essere la zona della reception in hotel in attesa di un taxi, oppure se si utilizzare la stanza del deposito bagagli per approfittare di tutto il tempo libero a disposizione. Quindi oltre a prestare sempre la massima attenzione dove il bagaglio viene lasciato, allegare un'etichetta che riporti il proprio nominativo, l'indirizzo ed eventualmente anche il numero di telefono oppure l'email è sempre una buona abitudine quando si viaggia.
  
Dall'alto, partendo da sinistra: l'etichetta personalizzata, qui in versione "questo bagaglio non è il tuo" di Bramble and Beene; buon viaggio con l'etichetta per i bagagli che segna la collaborazione tra Rifle Paper Co. e Anthropologie; il sacchetto Shopbop per la biancheria; firmata Anthropologie l'etichetta animalier con l'iniziale; romantica la proposta di Rifle Paper Co.; con Shopbop si numerano i bagagli allegando così anche i propri dati; discover, explore e seek è l'idea di Shopbop @Home; per riporre i capi in valigia The Laundress; con i sacchetti Walmart dalla valigia alla lavatrice è un attimo.
 
I sacchetti portatutto & co
Quanto si parte la valigia è ordinata con abiti pulito e ben piegati, ma a fine viaggio anche nei migliori bagagli il caos può prendere il sopravvento. Occorre essere organizzati per mantenere l'ordine in valigia fino al ritorno a casa. Indispensabili sono quindi i sacchetti portatutto dove riporre le scarpe, la biancheria sporca ma anche eventuali costumi bagnati. Fare un ultimo bagno prima di ripartire non ha prezzo, così come mantenere intatti i colori dei propri abiti. Anche quelli apparentemente più resistenti possono, infatti, rilasciare sgradevoli aloni sui tessuti adiacenti quando sono a contatto. Uno spiacevole inconveniente che mi è capitato al rientro di un viaggio e da quel giorno non ho più fatto a meno dei sacchetti per dividere tutti i capi in valigia.
 
 
Utilissimi sono anche gli zainetti da usare in viaggio in molte occasioni ad esempio al posto della borsa, tengono poco spazio in valigia e a fine viaggio possono essere utili per inserire eventuali cambi ma anche i souvenirs. Avete i vostri indispensabili in viaggio? Sono curiosa di leggerli e magari averli con me nelle mie prossime partenze!