29 agosto 2016

Weekend in Riviera

Mentre mi leggete, sono con i piedi a mollo nel mare della Liguria. E' qui, infatti, che dopo essere tornati dagli USA, un vero e proprio anno sabbatico per me, (le cose da raccontarvi e le foto scattate oltreoceano sono ancora tante) continua la nostra estate, nella tanto amata Italia. Seppur con qualche breve parentesi romana, alla ricerca della futura nuova casa, le giornate sono dedicate al relax, alla riscoperta del territorio e alla buona cucina. Devo dire che in questo la Liguria sa come viziarci! Tra mare e montagna, che si cerchi una meta per una vacanza tra amici o in famiglia c'è davvero l'imbarazzo della scelta su cosa fare - vedere e su dove oziare nella Riviera di Ponente.
Laigueglia

Per i più sportivi
Se anche in vacanza non volete fare a meno dello sport la Liguria offre numerosi percosi di trekking che vi porteranno ad ammirare il mare dall'alto di scorci incantevoli, al culmine di passeggiate rigeneranti. Per chi, invece, cerca qualcosa di più avventuroso sicuramente l'Altavia Via dei Monti Liguri che sovrasta la Riviera di Ponente, offre spettacolari percorsi di mountain bike con arrivo in borghi davvero suggestivi, uno di questi (tra i mie preferiti!) è Finalborgo. Se non volete però allontanari dal bagnasciuga basta percorrere i chilometrici lungomare che collegano i paesi sulla costa, stupende sono le passeggiate all'ora del tramonto! Un esempio, quella che da Laigueglia arriva ad Alassio o da Loano a Pietra Ligure.

Da non perdere
Savona, una città tra mare, eleganti palazzi d'epoca e un imponente quanto suggestivo castello. Noli con le sue torri e l'intreccio storico legato alle Repubbliche Marinare, Finale Ligure per i tiratardi con i suoi locali. Nell'entroterra Finalborgo un luogo incantato dove il tempo sembra essersi fermato e Toirano che con il museo legato al territorio permette di conoscere meglio questo tratto della Liguria. Loano con i suoi vicoletti, il porto e il lungomare e ancora Alassio dove tutto è estremamente chic.

Per le famiglie
Le grotte sono sempre una piacevole scoperta su cosa racchiuda il sottosuolo, noi siamo stati in quelle di Toirano! I parchi acquatici, come quello di Ceriale o quello sul mare ad Alassio.
Noli
Grotte di Toirano
Cosa mettere in valigia.
Dopo il trasferimento dagli Usa, la maggior parte dei miei vestiti è ancora negli scatoloni, in attesa di trovare una collocazione spazio-temporale (Torino o Roma?!). La mia voglia di preparare bagagli e valigie è davvero ai minimi storici, in questo periodo. Ma non volendo tralasciare il mio stile anche in vacanza per passare dalla spiaggia all'aperitivo, con un tradizionale giro nei vicoletti liguri ed essere sempre assolutamente al top, ecco i capi che ho scelto di portare con me. In valigia c'è assolutamente un costume che all'occorrenza indosso con un paio di shorts rigati e super eleganti. Un cappello, gli occhiali, scarpe comode (perchè mi piace camminare) e uno zaino in spalla super fashion sono il giusto outfit per vacanze in Riviera. 
Fate un giro su StyleWe, le poposte sono sorprendenti :)
TRAVEL  & STYLE
Valtos Elastane One-Piece | StyleWe
And now in English.

29 giugno 2016

Museo Carlo Bilotti / 02

Aranciera di Villa Borghese, ROMA


La Capitale sa sempre come stupirti. Ed è così che un pomeriggio di svago (per dirla tutta di ozio) al parco di Villa Borghese, inaspettatamente si è trasformato in una scoperta all’insegna dell’arte. All’interno di quello che un tempo ospitava l’Aranciera, negli anni passata nell’oblio ed inutilizzata, ora si trova uno spazio espositivo, che racchiude le donazioni delle opere d’arte al Comune di Roma da parte del collezionista di fama internazionale, nonchè imprenditore nel campo della cosmesi,Carlo Bilotti. Dipinti e sculture di Giorgio de Chirico, opere di Andy Warhol e Giacomo Manzù tra le ventidue donazioni esposte, pronte ad incantare un pubblico che sa godere dell’arte e di angoli non sempre sulle rotte turistiche della città. 

Un luogo che oltre all’esposizione permanente affianca mostre temporanee, per continuare a ripercorrere le varie interpretazioni e tematiche dell’arte contemporanea. Il Museo voluto fortemente da Carlo Bilotti è un bell’esempio, nel panorama museale italiano, di collaborazione tra pubblico e privato, ad ingresso gratuito che ricorda per la sua organizzazione le istituzioni d’arte presenti all’estero. Da amante dei musei e dell’arte la visita di questo storico edificio e delle straordinarie opere contenute, è stata  estremamente positiva quanto inaspettata e a cui seguiranno sicuramente molte altre visite. 

Madre e figlia: Tina e Lisa Bilotti di Andy Warhol
Confine di Angelo Bucarelli, tra le mostre contemporanee ospitate
così come Pane al mondo di Chiara Dynys
e L'uomo e la città di Roberta Coni

_____________
Testo e foto:B.Bovio