7 settembre 2019

CONSIGLI TECH PER QUANDO SI VIAGGIA

Quattro semplici consigli tecnologici per avere il massimo delle prestazioni dai propri dispositivi anche in vacanza. Vediamoli insieme!

person holding smartphone showing ocean
::I was compensated for this post. This post also contains affiliate links, and I will be compensated if you make a purchase after clicking on my links::

Non è sempre facile mantenere tutti i propri dispositivi elettronici al sicuro e protetti durante un viaggio, ma con piccoli accorgimenti si può cercare di prevenirne i danni proprio quando si è lontani da casa. Per evitare che essi vengano a contatto con l'acqua o con indumenti bagnati può essere una buona idea avere con sé una semplice sacca a tenuta stagna. Risulterà utilissima e permetterà che telefono, macchina fotografica e computer portatile ma anche documenti, libri ed indumenti rimangano asciutti da umidità o in caso di improvvisi acquazzoni. Non bisogna sottovalutare neanche la polvere, è nociva infatti soprattutto per gli obiettivi fotografici. Le borse tecniche di questo tipo sono ripiegabili e quindi trovano facilmente una disposizione nello zaino o in valigia. Sono disponibili in vari formati, a secondo delle proprie necessità, e dispongono di una valvola per eliminare l'eccesso di aria, si guadagnerà così il massimo dello spazio. Una sacca di questo tipo si rivelerà essere tra gli acquisti più utili e maggiormente utilizzati nel corso della vacanza. Potrai così goderti le tue giornate senza il pensiero di dover tornare in hotel con il cellulare bagnato. C'è poi chi, preso da eccessiva fatica la riempie di indumenti per trasformarla in un cuscino on the go. Questi sacchetti impermeabili hanno davvero mille usi!


Mai più cavetti usb rotti
Per evitare di perdere tempo (e soldi a seconda di dove ci si trova) alla ricerca di un negozio per acquistare un cavetto usb che ha deciso di rompersi o si danneggiarsi gravemente proprio in vacanza, occorre essere previdenti già alla partenza. A poco servono misure estreme con il nastro isolante e i fiammiferi, al contrario rischiamo che il nostro cellulare o computer smetta definitivamente di caricarsi. Tra le cose indispensabili quindi da avere nel bagaglio c'è sicuramente un pacchetto di gomma in silicone modellabile. Perfetta per riparare, incollare o sigillare, presenta una buona tenuta anche in caso di acqua e temperature estreme. Utile quindi per ogni evenienza come ad esempio dover riparare la suola delle scarpe da ginnastica, uno zaino o la valigia ma anche creare una protezione contro gli urti del proprio smartphone. Gli usi sono svariati, manualità e fantasia saranno di notevole aiuto. 

Occhio alle condizioni meteo 
Mantieni sempre una temperatura ottimale per i tuoi dispositivi elettronici sia se si viaggia con temperature rigide che al contrario con quelle più torride. Sbalzi notevoli di temperatura, infatti, possono influire negativamente sulle prestazioni del telefono e del laptop, ad esempio scaricandone la batteria ma anche causandone un cattivo funzionamento dello schermo e delle parti interne. L'esposizione dello schermo alle condizioni invernali può ad esempio renderlo fragile e molto più incline alle crepe. Riponi con cura i tuoi dispositivi elettronici durante il viaggio e ricordati non lasciarli in macchina!
La fotocamera del nostro smartphone si presenta già come un valido prodotto, paragonabile per le prestazioni e il livello a quello di molte macchine fotografiche. Se però si cerca qualcosa di più preciso puntando comunque anche sulla comodità di utilizzare un solo dispositivo durante il viaggio per effettuare chiamate, foto e accesso ad internet occorre valutare l'opzione di un obiettivo aggiuntivo da inserire sul cellulare. Facile da collegare al telefono, si utilizza con o senza custodia ed è capace di ingrandire del doppio senza distorsioni....e il suo ingombro risulterà minimo nel nostro bagaglio, per foto sempre al top! 

______________________
Foto: @jordanfmcqueen, Gazelle
Testo: B.Bovio @iblocnotes

31 luglio 2019

L'IMPORTANZA DEL BUON SONNO ANCHE IN VACANZA

Tra i requisiti del buon andamento di una vacanza, c'è sicuramente la qualità del sonno: riposarsi in vacanza è fondamentale per vivere meglio ogni nuova giornata.flowers in clear glass vase on table

::This post contains affiliate links and I will be compensated if you make a purchase after clicking on my links::

L'emozione nel preparare le valigie, quella sensazione che ti fa essere fisicamente a casa ma con la mente già altrove. E poi arriva il giorno della partenza, spesso la sveglia suona presto e l'emozione che fa schizzare dal letto perché tante sono le cose ancora da fare prima di chiudersi alle spalle la porta di casa e pensare che ora si, la vacanza sta proprio iniziando. La tensione, quella buona è tanta soprattutto durante tutto il primo giorno perché si conoscono inconsueti orizzonti e sensazioni, magari anche nuovi compagni di viaggio. La sera poi quello di cui si ha più voglia, dopo tanto turbinare di emozioni, è una doccia e un letto per ricaricarsi. Talvolta è proprio la camera da letto e soprattutto il letto, una variabile capace di influenzare il buon andamento delle nostre vacanze. Staccare la spina dalla routine quotidiana è ciò di quanto più rigenerante ci sia, associato ad un buon sonno permette di recuperare e di rigenerarsi. Spesso non si pone l'attenzione ma proprio la disposizione e la composizione di una camera d'albergo, una buona aerazione della stanza e un comodo materasso permettono di riposare e di godersi giorni di vacanza in modo spensierato.  
black MacBook on bed
Sempre più spesso nelle camere d'albergo viene data importanza al materasso e ai cuscini per dare il maggior comfort ai propri ospiti. Le coperte hanno, ormai lasciato spazio a morbidi piumini dove spesso spesso vi è totale assenza delle lenzuola. In una scelta sempre più attenta all'ambiente la differenza nella stragrande offerta ricettiva la si fa anche puntando sull'ecologia e sulla sensibilizzazione ambientale dei viaggiatori. Se è regola trovare nella sala da bagno la frequenza con cui verranno cambiati gli asciugamani, una gestione attenta fa notare che anche utilizzando un numero ridotto di biancheria da letto ha un miglior impatto ecologico, grazie al minor numero di lavatrici che verranno impiegate. Il letto risulterà decisamente più basic con i piumini, verrà rifatto più velocemente dalla governante e in molti casi è anche più confortevole. Piumini come quelli proposti da Buffy risultano essere morbidi e ultra soffici, realizzati nella parte esterna con fibre di eucalipto, termoregolano la temperatura corporea durante il sonno di tutto l'anno. Una vera e propria coccola per gli hot sleepers, ovvero per tutti coloro che soffrono il caldo durante la notte non solo a causa della calura estiva ma durante tutto l'anno. 

La sensazione di dormire come su una nuvola è che gli ospiti ricordano maggiormente dopo aver dormito in una stanza con biancheria firmata Buffy. Inoltre questi piumini sono traspiranti, ipoallergenici, resistenti a polveri acari e muffe. Nei modelli The Breeze e The Cloud risultano essere una valida scelta per albergatori con un occhio alla comodità e sinonimo di qualità nell'accoglienza dei propri clienti e per questi ultimi una vera e propria garanzia di assoluto riposo. Spesso si scordano i letti mediocri su cui si dorme negli hotel ma al contrario rimangono distintamente nella personale memoria di viaggio, solo quei letti che con i relativi comfort si sono rivelati essere dei pessimi oppure ottimi alleati di una vacanza. Una variabile da non trascurare quando si punta al top dell'ospitalità.
white cat sleeps under white comforter

_________________
Testo: B.Bovio @iblocnotes